Da 0 a 10: le Pagelle di Modena Park. Il 10 non è per Vasco…

Come potevano mancare le pagelle per un evento epocale come quello di Modena Park? Scrivendole ci siamo divertiti, emozionati ma siamo stati allo stesso tempo critici verso alcuni eventi che non ci sono proprio piaciuti…

Si parte dallo 0 al… lo scoprirete leggendo! 

0 al Bagarinaggio: il fenomeno, arginato grazie alla decisione di Vasco e del suo entourage di abbandonare Ticket One scegliendo la soluzione Viva Ticket, non si è fermato. La cosa triste è che si è assistito ad una forma di bagarinaggio “domestico”, tra privati. Tra presunti fan che magari avevano acquistato un biglietto in più e che volevano rivenderlo per “recuperare le spese per il viaggio”. Sei sei un vero fan di Vasco, non lucri sui tuoi “fratelli”. “Mi viene il vomito, è più forte di me”.

1 al Carro dei vincitori sul quale è salito Carlo Giovanardi, senatore di Idea Popolo e Libertà, alla ribalta dopo l’intervento delle ultime settimane dove invocava l’intervento dei cani antidroga al Modena Park. Il cliché è sempre lo stesso da più di 30 anni: sei fan di Vasco? Allora ti droghi… La sequenza temporale degli eventi è ormai ben conosciuta: a Modena Park tutto è filato liscio, Vasco ha preso in giro più volte il senatore e lui alla fine dell’evento che fa? Dichiara che tutto è filato liscio anche grazie alla sua pseudo denuncia contro la droga. Che sia stato un “Piccolo spazio Pubblicità”? “La Combriccola del Blasco era tutta gente a posto!”

2 all’ignoranza delle persone che si sono scagliati contro Paolo Bonolis durante la diretta dell’evento “La notte di Vasco” su Rai 1. Volevate vedere l’evento interamente? Potevate venire a Modena o andare in un cinema… “Gli spari sopra, sono per voi”

3 a chi non ha pensato che le persone all’interno di Modena Park avevano bisogno di acqua! Talvolta, specialmente per chi era alle transenne, andare agli stand per rinfrescarsi era praticamente impossibile con migliaia di persone attaccate alle proprie spalle. Nonostante le richieste ad alta voce, solo in pochi sono stati accontentati. Magari non solo acqua da bere, ma anche acqua per bagnarsi evitando collassi sotto il sole cocente. E pensare che sarebbero bastati pochi idranti… “Dovevano fare da loro, fu allora che presero il volo…”

4 ai problemi di deflusso alla fine dell’evento. Calca soffocante, attimi di tensione. Il tutto perché c’erano persone che ad esempio dall’ingresso B dovevano andare in direzione dell’ingresso D e cosi’ via. Forza contro forza… Il risultato? Anche un’ora per compiere poche decine di metri. Non l’ideale… Anche in questo caso, sarebbe bastato poco: “Dividere le strade in due sensi” cosi’ il deflusso sarebbe stato perfetto. Alibi, alibi… alibi”.

5 come le ore massime di coda che lo staff aveva messo in preventivo di attendere per entrare a Modena Park. In realtà, la mossa “tattica” di aprire i cancelli in anticipo è stata provvidenziale ed entrare nella roccaforte di Vasco è stato decisamente piacevole, con un percorso dedicato per ogni settore dopo i controlli. “Va bene, va bene, va bene, va bene cosi'”.

6 alla performance di Paolo Bonolis, stimatissimo volto televisivo e grande ammiratore del Komandante. Essendo presenti all’evento, abbiamo dovuto vedere la replica della serata di Rai 1 per dare un giudizio. L’aggettivo per la sua presentazione dell’evento è “giusto”,  L’unico “problema” (a dire il vero prevedibile e di cui il presentatore non ha colpe) è che Vasco l’ha praticamente oscurato: il pubblico era talmente in attesa di vedere il Komandante, che quasi non dava troppa importanza ai discorsi di Bonolis comunque importanti. Quanti di voi sapevano il vero significato di “Negro” in Colpa d’Alfredo? “Sono innocente ma… ma non mi fido più”

7 alla band e a tutta la crew. Lavoro spettacolare: arrangiamenti perfetti, palco bellissimo, luci emozionanti. “Solo” 7 in pagella solo perché bisognava fare una scelta. Potevano ricevere 8, 9 o 10. “E’ solo un rock n’roll show”.

8 all’espressione da bambino felice di Vasco durante l’interpretazione de “I soliti”. Uno dei momenti più emozionanti dell’intero evento, dove il rocker ha omaggiato più volte il pubblico. “Abbiamo frequentato delle pericolose abitudini e siamo ritornati sani e salvi, senza complicazioni”.

9 alla Sicurezza. Diciamo la verità, ognuno di noi ha fatto almeno una volta un pensierino sul “cosa sarebbe successo se…”. Non è successo nulla. I controlli, pur apparentemente blandi, sono serviti… “Una splendida giornata, straviziata, stravissuta, senza tregua”.

10 ai Fan di Vasco. Ai 220 mila!!! Arrivati a Modena in maniera silenziosa ed educata da tutta Italia e anche dall’estero. Una vera e propria invasione dove la parola d’ordine era quella di Festeggiare l’inarrivabile carriera del loro idolo. “Siamo solo noi”.

40 a Vasco Rossi. Fuori classifica, fuoriclasse, unico ed inimitabile. Un voto simbolico per uno show destinato a restare nella leggenda. Non abbiamo più aggettivi… E per i critici e per gli invidiosi che criticano tuttora il Komandante senza conoscere neanche il minimo significato delle sue canzoni: “Ma fatti i c***i tuoi!”

Condividi questo articolo con i tuoi amici:
Share

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Viviana ha detto:

    Sono perfettamente d’accordo con tutti i voti dati ….a VASCO anche 💯❤️👍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *