Le mani del video di “Quante volte” hanno un viso. Intervista esclusiva a Francesca Armini che svela cosa si prova a lavorare con Vasco


Dopo l’uscita dell’ultimo video di Vasco Rossi sulle note di “Quante Volte”, migliaia di fans del Komandante si sono chiesti che volto avessero le mani che durante il videoclip hanno accompagnato il Rocker. Quelle mani sono di Francesca Romana Armini, ragazza di 30 anni laureata in Giurisprudenza e con mille interessi. La redazione di TuttoVasco è riuscita ad intervistarla realizzando un’intervista in esclusiva in anteprima nazionale. Sono tante le curiosità che ci ha svelato Francesca, dall’emozione avuta quando ha saputo che doveva lavorare con Vasco fino alle sensazioni di doverlo schiaffeggiare più volte. Un’intervista a 360 gradi, da leggere tutta d’un fiato:

Vasco (6)

Francesca Romana Armini e le sue mani nel backstage del video “Quante volte” di Vasco Rossi

TV: Benvenuta Francesca, presenta ai lettori di TuttoVasco.it chi è la ragazza che ha prestato le proprie mani all’ultimo video di Vasco Rossi:

F: Ebbene si! Le mani puntate a mò di pistola alla tempia di Vasco nel video del suo nuovo singolo “Quante Volte” e che volteggiano ne “Il Decalogo” di Fabio Masi (ndr andato in onda il 26 settembre), hanno anche un volto, un corpo e un nome! Mi chiamo Francesca Romana Armini, ribattezzata e conosciuta ormai da molti come “Le mani di Vasco”, ho 30 anni, sono laureata in Giurisprudenza e lavoro in un’azienda multinazionale in provincia di Roma. Quello che parla davvero di me, però, è il mio tempo libero. In questi momenti mi dedico a coltivare le mie due passioni più grandi: la recitazione e la danza, che studio ormai da molti anni. E credo sia proprio grazie alla recitazione e alla danza classica, che ho studiato per 15 anni, e alla sensibilità artistica maturata, che le mie mani hanno acquisito l’espressività e la scioltezza che hanno colpito il regista, Fabio Masi, che mi ha scelta come coreografa e performer per il video di “Quante Volte” ed il docufilm “Il Decalogo”. Amo recitare e adoro andare a ballare e sperimentare tipi di danza fuori dal comune: oltre alla danza classica, ho studiato hip hop, jazz, contemporaneo, afro, tango… Ho in programma a breve un corso di tip tap, Bollywood Dance e reggaeton, e per il momento mi diverto con zumba e pilates. Insomma, non mi risparmio proprio!

TV: Sei una fan di Vasco? Che genere di musica ascolti?

F: Come si fa a non essere fan di Vasco? Il Blasco è un’istituzione! Più che una fan accanita, mi definirei però un’estimatrice di Vasco, in particolare di alcune delle sue canzoni. La mia canzone preferita è da sempre AlbaChiara e, in occasione della Mostra del Cinema di Venezia, è stata davvero una sorpresa scoprire che nei titoli di coda de “Il Decalogo” mi è stato fatto un grosso, grossissimo regalo! Tra le sue canzoni, mi piacciono poi moltissimo “Senza parole”, “Rewind”, “E..”, “Siamo soli” per non parlare del repertorio più…”classico”. Per il resto, sono un’ amante della musica a 360 gradi: non ho un genere che preferisco, ma ho bisogno di avere sempre un sottofondo musicale, che sia la radio di prima mattina o in macchina o a qualsiasi ora della giornata. L’importante è che sia musica cantabile e… ballabile! Musica che mi sfoghi e che mi trasmetta emozioni: da questo punto di vista, Vasco lo senti davvero “dentro come un pugno”. Permettetemi la citazione.

Con Fabio Masi

Francesca e Fabio Masi

TV: Quando ti hanno prospettato di lavorare al nuovo video di Vasco? Come ti sei sentita?

F: Sono stata scelta come interprete delle “mani di Vasco” dopo una serie di casting, organizzati dalla produzione Inception in collaborazione con l’agenzia Romanacasting di Andrea Romagnoli, che colgo l’occasione per ringraziare di cuore! Ragazzi, siete una squadra fortissimi! Ho saputo che avrei lavorato con Vasco quando ho ricevuto la fatidica telefonata di Andrea, che mi informava che il casting si era concluso e la scelta di Fabio Masi era ricaduta proprio su di me come interprete e coreografa. Ricordo come se fosse ora quando e dove ho ricevuto la telefonata (in ufficio) e le sensazioni che ho provato:

1) Incredulità pura! Credevo fosse uno scherzo!

2) Entusiasmo e curiosità

3) Emozione: da sempre ho avuto il pallino del montaggio di coreografie e l’allestimento di spettacoli e l’ho sempre fatto un po’ per gioco, questa era davvero un’occasione ghiottissima per mettermi alla prova!

4) Timore! Si trattava pur sempre di Vasco! Una pietra miliare della musica! Un pezzo di storia! E il video sarebbe stata una creatura un po’ mia e un po’ sua… insomma, un vero onore!

TV: Com’è stato il primo impatto con il Komandante?

F: Confesso che inizialmente ero un po’ intimorita: Vasco è un personaggio di portata internazionale e sembra sempre così “tosto”. Non sapevo davvero cosa aspettarmi! E’ stata una sorpresa scoprire una persona di grande umanità, profondità e simpatia. Una Persona. Un Artista. Un Poeta. (e la lettera maiuscola è voluta, in tutti i casi). E’ incredibile come l’ho visto sciogliersi e lasciarsi trasportare non appena il singolo Quante Volte ha cominciato a risuonare nella stanza dove stavamo girando il video: lì ho visto l’artista che è in lui! La musica lo ha gasato, lo ha “riempito”, lo ha trasformato. Vasco la musica ce l’ha dentro, ce l’ha nel sangue. E’ parte di lui.

TV: Com’è lavorare con il Blasco? Sei stata a tuo agio?

Assolutamente si! Mi sono sentita immediatamente a mio agio e ho avuto l’impressione che si sia creato da subito un feeling particolare. Mi piace ricordare due momenti, in cui ho avuto prova della sua umanità: in un primo momento, mentre eravamo in posizione per iniziare le riprese ed attendevamo i tempi tecnici, ci siamo lanciati un’occhiata e scambiati un sorriso complice. Lui ha fatto quel suo sorriso furbetto e sornione, un po’ come nella scena finale del video di Quante Volte, e mi ha allungato dolcemente una carezza sulla guancia. Seconda curiosità: Io e Vasco abbiamo fatto un selfie che, come gran parte dei selfie, è venuto inevitabilmente male! A fine riprese, è stato lui a chiedere di farci un’altra foto insieme, per recuperare del selfie che non era andato a buon fine! Dopodichè, si è avvicinato e mi ha abbracciato. Un gesto semplice, ma non scontato.

TV: Quanto tempo ci è voluto per realizzare il video?

F: Da parte mia, c’è stato molto, molto studio dietro! Per due settimane la mia vita è stata questa: di ritorno dal lavoro, accendevo Quante Volte e mi posizionavo di fronte allo specchio, utilizzando il mio gatto di peluche e spupazzando la sua testa come se fosse quella di Vasco! Dopo aver ascoltato e riascoltato Quante Volte ed averla imparata, ho fatto una lettura approfondita del testo, traducendo le emozioni in gesti e movimenti ed ideando così le coreografie che ho interpretato nel video di Quante Volte e nel docufilm Il Decalogo. Dopodichè, sono stata per due giorni con Fabio Masi ed i ragazzi di Inception a Bologna, dove il video è stato girato all’interno de Il Blasco, il locale utilizzato da Vasco per incontrare i suoi fans. Il primo giorno è servito per perlustrare il locale, montare le scene e, chiaramente, conoscere Vasco! Il secondo giorno è stato dedicato alle riprese del video: non c’è voluto poi tanto, la professionalità e passione di Vasco, Fabio Masi ed Inception hanno reso tutto un’avventura davvero piacevole! Ha provveduto poi Inception, con il contributo di Giancarlo Fontana, al montaggio del video.

TV: Curiosità delle curiosità: quante volte lo hai schiaffeggiato? Si è mai lamentato?

F: Credo proprio di averlo schiaffeggiato almeno quattro/cinque volte (non me ne vogliano i suoi fans!!) E, no…Lui non si è mai lamentato! Ragazzi, ricordiamoci che Vasco è Vasco, una rockstar! Potrebbe mai lamentarsi di fronte ad uno schiaffo, specialmente se gli viene regalato dalle mani delicate di una donna?!?

162

Francesca Armini alla Mostra del Cinema di Venezia

TV: Francesca, grazie per averci dedicato un po’ del tuo tempo. In bocca al lupo per tutto!

F: Crepi il lupo e grazie a tutti i lettori di Tuttovasco.it! E’ stato un piacere raccontarvi la mia esperienza. Ed è stato un piacere sentire il calore di tutti i fan, sia alla Mostra del Cinema di Venezia che durante queste settimane! Siete calorosi e potenti! E vi sentiamo forte! Continuate così!!!

 

Materiale coperto da copyright ©. In caso di riproduzione, anche parziale, chiediamo di citare la fonte www.tuttovasco.it

Condividi questo articolo con i tuoi amici:
Share

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Giovanni Bianchini ha detto:

    Forza Francesca!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *